Regolamento

 

NORME PER LA PARTECIPAZIONE 2016

 

ART. 1
Le squadre possono essere composte solo da alunni e/o ex alunni dell’Istituto M. Massimo di Roma ad eccezione degli esterni previsti per ogni squadra (art.24). Tutti i partecipanti al torneo sono tenuti a comportarsi secondo i principi di lealtà, correttezza e probità in ogni rapporto comunque riferibile allo svolgimento del torneo. I capitani delle squadre sono i responsabili della propria compagine; ne rispondono, quindi, personalmente per qualunque motivo organizzativo e disciplinare. Qualunque danno ai Circoli Sportivi in utilizzo per questo Torneo, arrecato da un giocatore iscritto, sarà completamente a suo carico, e ne risponderà direttamente all’organizzazione ed al circolo danneggiato. Il torneo si svolgerà presso il circolo EVODIA CLUB sito in via Evodia angolo via di Tor Carbone.

 

ART. 2
Ciascuna squadra dovrà essere composta da almeno 8 ma non più di 12 giocatori. Sarà possibile ampliare la rosa anche durante la fase a girone unico inserendo giocatori ex alunni non presenti in altre liste. Inoltre sarà consentito scambiare un massimo di 3 giocatori ex alunni fra le varie squadre iscritte al torneo. Tali scambi dovranno obbligatoriamente avvenire entro lunedì 6 giugno 2016 ore 23:59 con comunicazione scritta all’organizzazione tramite posta elettronica (info@torneoexalunnimassimo.com).

 

ART. 3
Avranno diritto a prender parte alle fasi finali solo i giocatori che siano stati iscritti almeno 5 volte nelle liste di gara ed abbiano risposto all’appello dell’arbitro o che siano materialmente presenti agli incontri anche se infortunati. Non è comunque necessario aver disputato l’incontro. Per il giocatore esterno sono necessarie 4 presenze.

 

ART. 4
Negli impianti ci sarà un servizio d’ordine. Comunque, la responsabilità per eventuali danni alle strutture del circolo Evodia ricadrà interamente sulle squadre che avevano la partita in calendario il giorno del fatto, salvo che non sia possibile l’individuazione dei diretti responsabili. Quindi: “partecipazione sì, ma corretta e composta”. Non è ammesso da parte del pubblico l’ingresso al campo ed al reparto spogliatoi.La quota campo dovrà essere saldata al termine di ogni partita. Eventuali inadempienze saranno conteggiate a debito e dovranno essere saldate entro l’inizio delle fasi finali (play-off e play-out) pena l’esclusione dalle stesse.

 

 

SUL CAMPO

 

ART. 5
Sul campo da gioco possono entrare solo ed esclusivamente le persone i cui nominativi compaiono sulla lista gara. Questi, comunque, devono essere contenuti nella lista squadra presentata e sottoscritta ad inizio torneo. Tale lista sarà incrementabile fino ad un massimo di 12 giocatori e 3 accompagnatori. I nomi degli accompagnatori non sono modificabili durante il corso del torneo. In caso di inadempienze l’organizzazione si riserva il diritto di multare o di penalizzare la squadra responsabile (sanzione minima 50€).

 

ART. 6
La partita avrà due tempi della durata di 25 minuti ciascuno. Ciascuna Squadra dovrà presentarsi sul campo di gioco con:

 

–  magliette uguali e numerate.

–  lista della squadra con numeri di maglia.

Nel rispetto di tutti i partecipanti, le squadre dovranno presentarsi sul campo 20 minuti prima dell’inizio del proprio incontro. Le partite dovranno cominciare all’orario prestabilito, si raccomanda quindi la massima puntualità. Si ricorda che per regolamento il numero minimo di giocatori per disputare una partita è fissato a 3; se trascorsi i 10 minuti una delle due squadre non avrà a disposizione almeno 3 giocatori verrà sanzionata con la perdita a tavolino per 6-0, 1 punto di penalizzazione in classifica generale e 100 € di multa.

 

ART. 7
Potranno essere utilizzati esclusivamente i palloni forniti dall’organizzazione (n.4 a rimbalzo controllato).

 

ART. 8
Per causa di forza maggiore la squadra potrà chiedere al direttore di gara che la partita abbia inizio, al massimo, con 10 (dieci) minuti di ritardo. Il computo di tale ritardo decorrerà dall’ora di inizio prevista nel calendario. Nel corso della prima fase a girone unico ogni squadra ha la possibilità di chiedere un massimo di due ritardi.

 

ART. 9
In caso di parità di punti nel girone tra due o più squadre, per determinare la posizione in classifica, saranno considerati nell’ordine:

 

– scontri diretti (classifica avulsa)
– differenza reti negli scontri diretti
– differenza reti generale
– maggior numero di reti segnate
– sorteggio

In caso di parità alla fine di uno scontro diretto, si passerà a due tempi supplementari da 5 minuti ciascuno e quindi si procederà con lo scontro ai rigori.

 

ART. 10
Nel caso ambedue le squadre abbiano divise tra loro confondibili, il diritto di giocare con la propria spetta alla squadra meglio classificata nella passata edizione del torneo. In caso di mancata partecipazione all’edizione precedente da parte di entrambe le squadre si provvederà al sorteggio.

Nel caso in cui questo dovesse verificarsi durante le fasi finali, la squadra meglio classificata al girone avrà diritto ad utilizzare la propria divisa.

 

ART. 11
Nello svolgimento degli incontri verrà seguito integralmente il Regolamento della Federazione Italiana Gioco Calcio a cinque, ultima edizione.

 

ART. 12
La sconfitta a tavolino prevede:

– la sconfitta per 6-0

– la perdita di 1 (un) punto

– multa di 100€

 

 

STRUTTURA

 

ART. 13
Le partite di girone  si svolgeranno nel solo giorno di mercoledì dalle ore 20:00 (tranne eccezioni comunicate con largo anticipo). Tutte le informazioni, calendari e classifiche saranno comunicate sul sito ufficiale del torneo (www.torneoexalunnimassimo.com).

 

Il Torneo adotterà la seguente formula:

GIRONE UNICO di 10 squadre.

Accederanno direttamente alle semifinali le prime 2 squadre classificate secondo il criterio stabilito all’art. 9.

La 3ª, 4ª, 5ª e 6ª classificata accederanno ai play-off. Le ultime 4 squadre classificate accederanno ai play-out.

 

Successivamente:

QUARTI DI FINALE PLAY-OFF andata e ritorno (3ª contro 6ª e 4ª contro 5ª)

SEMIFINALI PLAY-OFF andata e ritorno (PRIMA CLASSIFICATA contro vincente 4ª/5ª e  SECONDA CLASSIFICATA contro vincente 3ª/6ª)

SEMIFINALI PLAY-OUT andata e ritorno (10ª contro 7ª e 9ª contro 8ª)

FINALE PLAY-OFF E PLAY-OUT partita secca tra le vincenti delle rispettive semifinali

Nel caso di parità al termine degli incontri ad eliminazione verranno disputati due tempi supplementari da 5 minuti ciascuno. Nel caso di ulteriore parità si procederà allo scontro ai rigori.

 

 

SANZIONI DISCIPLINARI

 

ART. 14
Sia le espulsioni dirette che quelle a seguito di doppia ammonizione, annotate dal direttore di gara, saranno causa di squalifica automatica.

Al raggiungimento della terza, quinta, sesta sanzione si ottiene una squalifica. Dopo la settima ammonizione, ogni cartellino giallo provocherà automaticamente una squalifica.

Il numero delle ammonizioni verrà azzerato al termine della prima fase a girone unico; successivamente la squalifica per cumulo di ammonizioni avverrà alla terza.

 

ART. 15
La squalifica si sconta nella giornata immediatamente successiva alla decisione arbitrale.

 

ART. 16
Le sanzioni disciplinari verranno comminate dal direttore di gara in base alla gravità del fatto e saranno confermate in prima istanza dall’organizzazione.

In caso di ricorso il fatto verrà riesaminato dalla commissione disciplinare che esprimerà giudizio insindacabile.

I provvedimenti oggetto di reclamo e tutti gli episodi non refertati dall’arbitro, ma non conformi al regolamento e rilevati dall’organizzazione, saranno presi in esame dalla commissione disciplinare composto da 5 membri il cui giudizio sarà insindacabile.

 

ART. 17
La commissione disciplinare giudica in prima istanza sulla posizione irregolare dei tesserati (calciatori, accompagnatori e squadre) che hanno preso parte a gare.

Il procedimento è instaurato:

– d’ufficio, sulla base delle risultanze del referto di gara;

– su istanza degli organizzatori, nel caso di atti contrari alle regole di partecipazione al torneo sfuggiti al direttore di gara ma notati direttamente da loro;

– su reclami, che vanno fatti pervenire sotto forma di lettera o di e-mail (info@torneoexalunnimassimo.com) all’organizzazione entro e non oltre le 72 ore successive al fatto contestato.

 

ART. 18
Nel caso in cui il comportamento di un giocatore sia ritenuto gravemente scorretto verrà presa in considerazione l’espulsione dal torneo e/o una penalizzazione della squadra e/o una multa (a partire da 100€)

 

ART. 19
Gli organizzatori del torneo sono i responsabili ed i garanti del regolare svolgimento del torneo e di qualunque intervento disciplinare preso durante il suo svolgimento. Ricordiamo che il responsabile del torneo è Giacomo Padellaro (348-8058947)

 

ART. 20
Non è in alcun modo possibile variare le partite del calendario dalle date previste.

La squadra che per assoluta necessità richiederà lo spostamento della singola gara sarà tenuta al pagamento di una penale di 50€ mentre la squadra che annullerà la partita o non ne renderà possibile lo svolgimento perderà 6-0 a tavolino, verrà multata (100€) e penalizzata di 1 punto.

Lo spostamento delle gare avverrà solo se nelle possibilità dell’organizzazione.

Le date delle fasi finali saranno comunicate entro e non oltre il 1 giugno 2016  e non sarà possibile in alcun modo modificarle.

 

ART. 21
Ricordiamo che la quota di iscrizione è di 230€.

Il pagamento di divise ed iscrizione deve avvenire entro l’inizio del torneo, prorogabile fino alla 3ª giornata.

In caso di inadempienze, anche parziali, a partire dalla 4ª giornata le squadre in questione verranno penalizzate di 1 punto in classifica per ogni giornata fino all’avvenuto saldo.

 

ART. 22
I palloni vengono distribuiti prima della partita ad ogni capitano dal gestore del circolo. Ogni capitano o responsabile della squadra lascerà un documento di identità al gestore che glielo restituirà a fine partita una volta ricevuto l’intero pagamento del campo e il pallone da gioco. Nel rispetto dell’organizzazione vi preghiamo di rispettare questa regola alla lettera.

 

ART. 23
Quanto non espressamente previsto da presente regolamento è disciplinato dal codice F.I.G.C.

 

 

GIOCATORI ESTERNI

 

ART. 24
Le squadre possono schierare un massimo di due giocatori esterni con le seguenti caratteristiche: uno che abbia giocato la stagione in corso in categorie non più elevate della serie C1 di calcio a 5 (è sufficiente una sola presenza) e uno non tesserato nella stagione in corso nei campionati FIGC.

 

24.1) Un giocatore che al momento della prima partecipazione al torneo ha disputato un campionato in una squadra di categoria massima C1 ma che nella stagione in corso ha preso parte a campionati nazionali di calcio a 5 (è sufficiente una sola presenza), ha diritto a partecipare a patto che gli anni di partecipazione al torneo siano consecutivi.

24.1.1) La partecipazione non consecutiva non dà diritto all’utilizzo di un giocatore di categorie nazionali.

24.1.2) L’utilizzo di un giocatore di categoria nazionale fa perdere il diritto al giocatore non tesserato.

24.1.3) I campionati giovanili, seppur nazionali non rientrano nella categoria e quindi un calciatore di una squadra giovanile nazionale è equiparato ad un tesserato massimo C1.

24.1.4) Il calciatore che fa anche una sola presenza in campionati nazionali maggiori diventa un giocatore di categoria nazionale e quindi perde il diritto a partecipare al torneo. Non è valida la questione della partecipazione consecutiva.

24.1.5) Sono considerati calciatori di categoria giovanile tutti i giocatori che non abbiano compiuto il 22° anno di età al momento dell’inizio del torneo.

 

24.2) Risultano “naturalizzati” e quindi considerati ex alunni, tutti i calciatori non tesserati nella stagione in corso che abbiano disputato da esterni almeno 7 edizioni del torneo.

24.2.1) L’utilizzo del giocatore “naturalizzato” dà comunque diritto ad avere in campo altri giocatori esterni come da artt. 24 e seguenti.

24.2.2) Ogni squadra non può avere più di un calciatore “naturalizzato” in rosa.

 

24.3) La regola prevede infine che, nel girone, contro le ultime due classificate al torneo dell’anno precedente non si potranno schierare in campo esterni.

24.3.1) Play-off e play-out restituiscono la possibilità di schierare gli esterni contro qualsiasi squadra.

 

ART 25

Dopo aver consegnato le liste i giocatori esterni NON potranno essere sostituiti. Nel caso in cui i giocatori esterni, a manifestazione iniziata, per motivi di varia natura, siano impossibilitati all’attività sportiva e, conseguentemente, alla partecipazione al torneo, le squadre NON potranno avere l’opportunità di sostituire il proprio giocatore non ex alunno. Sarà cura dell’organizzazione controllare e monitorare il rispetto di suddette regole al fine di mantenere intatta la validità del torneo secondo quanto stabilito nella giornata relativa alla riunione dei capitani, di cui sopra.

ART 26
OGNI SQUADRA IN CASO DI EVENTI STRAORDINARI NON SPECIFICATI NEL SUDDETTO REGOLAMENTO HA LA POSSIBILITA’ DI EFFETTUARE UN RICORSO DA PRESENTARE ALL’ORGANIZZAZIONE ENTRO LE 48 ORE SUCCESSIVE ALL’EPISODIO IN QUESTIONE. TALE RICORSO VERRA’ VOTATO DA UNA COMMISSIONE DEL TORNEO COMPOSTA DA:

ANDREA CIRILLO

MAURIZIO FRANCO

ENRICO SAMMARTINO

VALERIO GENTILE

L’ORGANIZZAZIONE

LA DECISIONE FINALE VERRA’ PRESA IN BASE ALLA MAGGIORANZA DI VOTI.

 


Sponsored By

calcio biliardo