Regolamento

ART. 1
Tutti i partecipanti al torneo sono tenuti a comportarsi secondo i principi di lealtà, correttezza e probità in ogni rapporto comunque riferibile allo svolgimento del torneo. I Capitani delle squadre sono i responsabili della propria compagine; ne rispondono, quindi, personalmente per qualunque motivo organizzativo e disciplinare. Qualunque danno ai Circoli Sportivi in utilizzo per questo Torneo, arrecato da un giocatore iscritto, sarà completamente a suo carico, e ne risponderà direttamente all’organizzazione ed al titolare del circolo.


ART. 2
Ciascuna squadra dovrà essere composta da almeno 6 ma non più di 18 giocatrici tra alunne, ex alunne e giocatrici esterne. Non possono iscriversi in rosa giocatrici tesserate o ex tesserate in campionati ufficiali di calcio a 5 a meno che non siano ex alunne o alunne dell’istituto Massimo. Eventuali inadempimenti a tale norma saranno sanzionati con l’eclusione della squadra dalla competizione in corso e il pagamento di tutte le partite mancanti in calendario nella somma di 30€ (cinquanta) ciascuna. Sarà possibile ampliare la rosa anche durante la prima fase a girone unico inserendo giocatrici non presenti in altre liste. Inoltre sarà consentito scambiare  un  massimo di 3 giocatori fra le varie  squadre iscritte al torneo. Tali scambi dovranno obbligatoriamente avvenire entro il 25 giugno 2015 entro le ore 24:00 con comunicazione scritta all’organizzazione o tramite posta elettronica (info@torneoexalunnimassimo.com).


SUL CAMPO

 

ART. 3
Le partita avranno due tempi della durata di 20 minuti ciascuno.

Ciascuna Squadra dovrà presentarsi sul campo di gioco con:

Ø magliette uguali e numerate.

Ø lista della squadra con numeri di maglia.

Nel rispetto di tutti i partecipanti, le squadre dovranno presentarsi sul campo 20 minuti prima dell’inizio del proprio incontro. Le partite dovranno cominciare all’ orario prestabilito, si raccomanda quindi la massima puntualità. Si ricorda che per regolamento il numero minimo di giocatori per disputare una partita è fissato a 3; se trascorsi i 10 minuti una delle due squadre non avrà a disposizione almeno 3 giocatori verrà sanzionata con la perdita a tavolino per 3-0 ed 1  punto di penalizzazione in classifica generale, sarà inoltre obbligata a pagare un’ ammenda di 60 euro.

ART. 4
Potranno essere utilizzati esclusivamente i palloni a rimbalzo controllato forniti dall’organizzazione.

ART. 5
Per causa di forza maggiore la squadra potrà chiedere al direttore di gara che la partita abbia inizio, al massimo, con 10 (dieci) minuti di ritardo. Il computo di tale ritardo decorrerà dall’ora di inizio prevista nel calendario. Nel corso della prima fase a girone unico ogni squadra ha la possibilità di chiedere un massimo di tre ritardi

ART. 6
In caso di parità di punti nel girone tra due o più squadre, per determinare la posizione in classifica, saranno considerati nell’ordine:
1.differenza reti negli scontri diretti
2.differenza reti generale
3.maggior numero di reti segnate
4.sorteggio.

In caso di parità alla fine di uno scontro diretto, si passerà a due tempi supplementari da 5 minuti ciascuno e quindi si procederà con lo scontro ai rigori.

ART. 7
Tutte le informazioni, calendari e classifiche saranno affisse in un’apposita bacheca al circolo e comunicate sul sito ufficiale del torneo (www.torneoexalunnimassimo.com). Si adotterà la seguente formula: GIRONE UNICO ANDATA E RITORNO. Nelle semifinali si scontreranno la PRIMA classificata contro la QUARTA  e la SECONDA contro la TERZA in gara andata/ritorno.  Nel caso di parità al termine degli incontri ad eliminazione verranno disputati due tempi supplementari da 5 minuti ciascuno. Nel caso di ulteriore parità si procederà allo scontro ai rigori.


ART. 8
Sia le espulsioni dirette che quelle a seguito di doppia ammonizione, annotate dal direttore di gara, saranno causa di squalifica automatica. Al raggiungimento della terza sanzione si ottiene una squalifica. Dopo la quarta ammonizione, ogni cartellino giallo provocherà automaticamente una squalifica. Il numero delle ammonizioni verrà azzerato al termine della prima fase a girone unico; successivamente la squalifica per cumulo di ammonizioni avverrà alla seconda. La squalifica si sconta nella giornata immediatamente successiva alla decisione arbitrale. Le sanzioni disciplinari verranno combinate dal direttore di gara in base alla gravità del fatto e saranno confermate dalla Commissione Disciplinare. I provvedimenti oggetto di reclamo e tutti gli episodi non refertati dall’arbitro, ma non conformi al regolamento e rilevati dall’organizzazione, saranno presi in esame dal Comitato Disciplinare composto da 5 membri il cui giudizio sarà insindacabile.

ART. 9
Il numero di presenze minime per poter partecipare alle fasi finali è di 3 partite
In caso di vittoria a tavolino conta la presenza per tutte le giocatrici presenti nella lista iniziale della squadra vincente.

ART. 10
Gli Organizzatori del torneo sono i Responsabili ed i Garanti del regolare svolgimento del Torneo e di qualunque intervento disciplinare preso durante il suo svolgimento. Ricordiamo che il responsabile del torneo è  Giacomo Padellaro (3488058947)

SANZIONI DISCIPLINARI

ART. 11
Non è in alcun modo possibile variare le partite del calendario dalle date previste. Qualora una squadra, per insindacabili motivi, necessiti lo spostamento di un incontro deve presentare richiesta all’organizzazione IL VENERDI PRIMA dell’incontro(MERCOLEDI). Nel caso in cui la squadra non si presentasse sul campo di gioco senza aver avvisato l’Organizzazione, essa sarà multata di € 60,00. Ovviamente chi non si presenta perderà la partita a tavolino. Le squadre che reitereranno tale comportamento saranno estromesse dalla competizione. Il ritiro dal Torneo di una squadra prevede il pagamento da parte di quest’ultima di tutte le partite mancanti in calendario nella somma di 50€ (cinquanta) ciascuna.


ART. 12
I falli laterali devono essere battuti con i piedi fuori dal campo e la palla ferma sulla linea laterale. Il giocatore avversario deve concedere una distanza di 5 metri dal pallone in modo da poter favorire lo svolgimento del gioco. Se il fallo laterale non viene battuto entro 6 secondi da quando la palla è stata posizionata sulla linea il fallo laterale passa all’altra squadra.

ART. 13
Il portiere non può trattenere la palla in mano per più di 8 secondi. In caso contrario la squadra avversaria potrà usufruire di una punizione indiretta dal limite dell’aria di rigore.

ART. 14
Le sostituzioni devono essere effettuate in maniera corretta. Non deve mai verificarsi la condizione in cui una squadra anche per pochi istanti abbia un numero maggiore di 5 elementi all’interno del rettangolo di gioco.

ART. 15

Il retropassaggio al portiere è sempre permesso e quest’ultimo potrà prendere il pallone con le mani.

ART. 16

QUANTO NON ESPRESSAMENTE CITATO CORRISPONDE AL REGOLAMENTO MASCHILE DEL TORNEO

ART 17
OGNI SQUADRA IN CASO DI EVENTI STRAORDINARI NON SPECIFICATI NEL SUDDETTO REGOLAMENTO HA LA POSSIBILITA’ DI EFFETTUARE UN RICORSO DA PRESENTARE ALL’ORGANIZZAZIONE ENTRO LE 48 ORE SUCCESSIVE ALL’EPISODIO IN QUESTIONE. TALE RICORSO VERRA’ VOTATO DA UNA COMMISSIONE DEL TORNEO COMPOSTA DALL’ORGANIZZAZIONE.

ART. 21
Ricordiamo che la quota di iscrizione  è di  100 € a squadra e  dovrà essere versata all’organizzazione entro e non oltre il 25 giugno 2015.